Cerca
Close this search box.

CONTATTI

130 anni | Abitare cooperativa sociale
130 anni | Abitare cooperativa sociale

DOVE SIAMO

Abitare Soc. Coop.
sede legale e operativa:
Via Hermada 14, 20162 Milano
T. 02 66100300 – info@abitare.coop
C.F.-P.I. 07251430968

FAQ

Prima di inviare una richiesta dai un occhiata alle risposte alle domande più frequenti.

AREA AMMINISTRATIVA

No, tutti gli sportelli della Cooperativa ricevono senza appuntamento. Si consiglia, in ogni caso, di consultare tutte le informazioni riguardo orari di apertura e possibili chiusure per festività. Come avviene la fatturazione dei canoni e delle spese? I canoni e le spese vengono fatturati ogni trimestre. Il canone rimane fisso, mentre le spese vengono addebitate sulla base di una stima annuale delle spese del Quartiere per servizi e manutenzioni. A luglio dell’anno successivo viene fatturato il conguaglio definitivo, calcolato sulle spese effettivamente sostenute.
Le fatture scadono sempre il 5° giorno lavorativo del mese successivo a quello di emissione, la Cooperativa raccomanda la sottoscrizione del modulo per l’addebito diretto sul conto corrente (scarica modulo). È comunque possibile richiedere anche il pagamento tramite bollettino MAV o con addebito sul libretto aperto in Cooperativa.
Le note di credito non vengono pagate in contanti, ma vengono stornate dai pagamenti delle fatture successive.
Il Prestito Sociale è un contributo al conseguimento dello scopo mutualistico della Cooperativa e alla realizzazione dell’oggetto sociale. Attraverso il Prestito ciascun Socio contribuisce al finanziamento delle attività della Cooperativa, in alternativa alle fonti di finanziamento tradizionali rispetto alle quali il Prestito Sociale consente di ridurre i costi. Per maggiori informazioni, consigliamo di prender visione dell’informativa

AREA TECNICA

Negli orari di ufficio per emergenze tecniche e problemi relativi a riscaldamento e/o acqua calda sanitaria è necessario contattare il nostro Ufficio Tecnico al numero 02.66100300. Negli orari di chiusura, compresi i giorni festivi, è attivo un numero di reperibilità per emergenze tecniche, contattabile al numero 800.836.947.
Gli interventi a carico dei Soci assegnatari sono indicati nell’Allegato A – Regolamento Interno – (pag. 52, 53, 54), da eseguirsi nelle modalità definite dallo stesso Regolamento. Tutti gli interventi possono essere svolti in autonomia, a seguito dell’autorizzazione della Cooperativa laddove prevista dai Regolamenti. Fatta eccezione per lavorazioni che riguardano gli impianti comuni, che dovranno essere eseguiti unicamente da fornitori indicati della Cooperativa per garantire la coerenza con l’impianto esistente. Sono inoltre a carico del Socio assegnatario: riparazione, manutenzione e sostituzione di termostati, rilevatori di fumo/gas, videocitofoni e unità interne di condizionamento, posti all’interno dell’unità immobiliare; interventi necessari a garantire il regolare funzionamento dei caloriferi, quali il controllo delle valvole termostatiche e dei ripartitori di calore; pulizia e manutenzione degli scarichi idrici; eliminazione, all’interno dell’alloggio, di muffa o crepe superficiali sulle pareti e sui soffitti; disinfestazione all’interno delle unità immobiliari assegnate e relativi balconi dovuti alla presenza di insetti o altri animali infestanti; sistemazione o sostituzione del decoder terrestre o satellitare presente all’interno dell’alloggio e tutti i relativi collegamenti con l’unità immobiliare. In caso di difficoltà nel reperire un’impresa a cui affidare l’esecuzione di tali interventi, è possibile rivolgersi alla Cooperativa (resta inteso che i costi saranno comunque a carico del Socio).
I traslochi possono essere effettuati dal lunedì al venerdì in orario di portineria e il sabato dalle 8.00 alle 12.00, a seguito di richiesta effettuata alla Cooperativa (scarica il modulo). Al di fuori di tali orari non è consentito il transito di mezzi nei cortili o l’utilizzo di piattaforme aeree, quali autogru o scale, mentre è possibile l’accesso con carrelli portapacchi. Eventuali danni causati dal trasloco saranno a carico del Socio. Ogni quanto viene eseguita la manutenzione del verde? Quali sono le tempistiche di accensione degli impianti di irrigazione? La manutenzione del verde viene effettuata una volta al mese. L’impianto di irrigazione è funzionante da aprile a ottobre e la durata media di attivazione giornaliera dipende dalla dimensione dei prati e dalla quantità di piante ad alto fusto. Per informazioni specifiche di Quartiere è necessario contattare l’Ufficio Tecnico 02.66100300 – ufficiotecnico@abitare.coop. Quali sono i periodi e gli orari di funzionamento della caldaia? La stagione termica inizia il 15 ottobre e termina il 15 aprile (salvo diversa comunicazione del Comune). Gli orari di funzionamento sono indicati nelle relative informative.

Le disposizioni relative alle modifiche interne sono normate dall’art. 18 del Regolamento Interno. È obbligatorio richiedere preventiva autorizzazione scritta da parte della Cooperativa in caso di volontà ad apportare modifiche interne, quali:

  • posa di nuovi pavimenti;
  • demolizione/realizzazione di pareti;
  • posa/rimozione di porte;
    posa di tappezzeria;
  • tinteggiatura di pareti o pannelli radianti in colori accesi (es. rosso, blu, viola, arancione…) o finiture diverse da quelle originali (stucco veneziano etc);
  • sostituzione di sanitari;
  • sostituzione vasca con doccia;
  • installazione su balconi di parapetti al plafone di rete a protezione dei gatti e/o antipiccioni compresa la rete plastificata a protezione;
  • realizzazione di passavivande;
  • installazione di zanzariere e/o veneziane ed inferriate;
  • modifica dell’impianto elettrico;
  • realizzazione di cassaforte a muro;
  • installazione di antenne e parabole aggiuntive;
  • installazione di un sistema di antifurto;
  • spostamento dei caloriferi.

 

L’autorizzazione dovrà essere richiesta tramite apposito modulo (scarica il modulo), che dovrà essere inviato all’ufficio tecnico scrivendo a ufficiotecnico@abitare.coop. La richiesta di autorizzazione dovrà pervenire almeno una settimana prima dell’inizio dei lavori. La concessione dell’autorizzazione potrà essere subordinata all’assunzione da parte dell’Assegnatario dell’impegno a rimuovere le modifiche apportate al rilascio dell’alloggio ripristinando lo stato dei luoghi. Si ricorda che durante l’esecuzione dei lavori, non si dovrà in alcun modo creare disagi o impedimenti ad altri residenti e, in ogni caso, sarà necessario attenersi alle Leggi e ai Regolamenti vigenti.
Tutti i costi per la realizzazione, compresi eventuali oneri per autorizzazioni, sgombero macerie o altro, sono a carico dell’Assegnatario.
In caso di interventi che richiedano il rilascio di autorizzazioni amministrative, progettazioni particolari e/o di certificazioni di messa a norma, sarà cura dell’Assegnatario provvedervi a proprie spese avvalendosi di un tecnico iscritto all’Albo richiesto dalla Legge. L’Assegnatario è tenuto a conservare tali documenti relativi ai lavori eseguiti e a esibirli alla Cooperativa in caso di richiesta.
Per la sostituzione di materiali e/o apparecchiature, i nuovi prodotti dovranno essere omologati e, in caso di posa di nuove piastrelle o pavimenti, l’Assegnatario dovrà garantire una scorta pari almeno al 10% della superficie oggetto di nuova posa; tale scorta dovrà essere consegnata gratuitamente alla Cooperativa contestualmente al rilascio dell’unità immobiliare da parte dell’Assegnatario.


La Cooperativa ha la facoltà di controllare l’esecuzione e la conformità dei lavori.
A seguito di modifiche o migliorie introdotte, l’Assegnatario in sede di rilascio non avrà diritto ad alcun indennizzo o risarcimento economico, né da parte della Cooperativa né da parte del subentrante. Inoltre, qualora al momento del rilascio venissero riscontrate nell’unità immobiliare carenze manutentive di competenza del Socio, modifiche non autorizzate e/o non conformi alle disposizioni di Legge, l’Assegnatario uscente è tenuto al loro ripristino a propria cura e spese prima del rilascio, o al rimborso delle spese sostenute dalla Cooperativa per tali attività.

In caso di installazione di apparecchi condizionatori è necessaria l’autorizzazione da parte della Cooperativa, che darà indicazioni specifiche sulle modalità di installazione e il posizionamento della macchina esterna. Per ottenere tale autorizzazione è necessario compilare il modulo (scarica il modulo) da inviare all’Ufficio Tecnico – ufficiotecnico@abitare.coop.

Il ritiro di rifiuti ingombranti deve essere prenotato on line nel sito di AMSA, seguendo le istruzioni pubblicate sul sito (link a https://www.amsa.it/cittadini/milano/raccolta-dei-rifiuti-ingombranti).
Nel giorno del ritiro, il materiale deve trovarsi sul marciapiede davanti al numero civico. Non è consentito depositare i rifiuti ingombranti nelle aree ecologiche o nei cortili comuni nei giorni precedenti il ritiro. Consigliamo di apporre un cartello al materiale con indicazione del giorno del ritiro una volta depositato sul marciapiede.

In caso di intasamento/rigurgito degli scarichi wc o scarichi cucine è necessario informare immediatamente l’Ufficio Tecnico mediante mail (ufficiotecnico@abitare.coop) o compilando il modulo di richiesta d’intervento presente in portineria. Ricordiamo che è vietato gettare nei sanitari qualsiasi oggetto ad esclusione della carta igienica.

In caso di necessità di sostituzione della caldaia autonoma, il Socio dovrà fare richiesta all’Ufficio Tecnico e firmare una dichiarazione di assunzione di responsabilità, in cui si dichiara di:

  • effettuare l’installazione della nuova caldaia, con relative spese;
  • accettare l’installazione da parte di un fornitore della Cooperativa, impegnandosi nel pagamento in massimo 5 anni;
  • custodire e mantenere aggiornato il libretto d’impianto e a restituirlo al momento del rilascio dell’alloggio;
  • effettuare le opere di controllo e manutenzione previste dalla normativa vigente e di assumersi ogni responsabilità;
  • accettare in base ai Regolamenti interni, che i relativi costi di manutenzione, controllo o sostituzione sono a proprio carico;
  • accettare la Delibera del Comitato Esecutivo – 13 novembre 2018, in cui si dichiara che la proprietà della caldaia rimane della Cooperativa;
  • esonerare la Cooperativa da qualsiasi responsabilità relativa alla stipula del contratto di manutenzione.

In modo da garantire una completa sicurezza, non è possibile esporre qualsiasi oggetto fuori dai balconi o alle finestre oppure a vista all’interno dei balconi al di sopra del filo della ringhiera o nelle parti comuni ad eccezione dei cortili interni laddove è previsto che i vasi siano dotati di sistema anticaduta, che non arrechino impedimento al passaggio sui ballatoi o che possano pregiudicare la sicurezza degli altri residenti.

No, non è necessario mantenere le vecchie forniture, tuttavia al rilascio dell’alloggio sanitari o porte installate non possono essere rimosse e smaltite, ma custodite all’interno della cantina assegnata, ed al momento del rilascio dell’alloggio il tecnico della Cooperativa deciderà se riutilizzarli, oppure smaltirli in quanto ormai troppo vetusti.

AREA PATRIMONIO

Per diventare Soci della nostra Cooperativa è necessario, prima di tutto, partecipare a un incontro informativo sulla nostra realtà, destinato a tutti gli aspiranti Soci. In modo da consentire una corretta gestione dell’incontro è necessario compilare il modulo nella pagina dedicata. Solo a seguito dell’assemblea aspiranti Soci è possibile ritirare la documentazione necessaria per presentare la propria domanda di ammissione.
Dopo aver partecipato all’assemblea è necessario compilare la documentazione e consegnarla in Cooperativa versando la quota una tantum di 200,00€ (di cui 150,00€ di quota sociale a cui vanno aggiunte 50,00€ di spese amministrative). La vostra richiesta sarà discussa dal Consiglio di Amministrazione, successivamente sarà contatto/a dal nostro ufficio per informare sull’esito della richiesta. L’intero iter richiede circa 30 giorni.

Una volta deliberata l’ammissione a Socio/a da parte del Consiglio di Amministrazione sarà possibile iscriversi in graduatoria Prima Assegnazione, compilando l’apposito modulo (link modulo) che andrà consegnato presso gli sportelli della Cooperativa con contestuale versamento di 1300,00€ di deposito infruttifero. 

A seguito dell’iscrizione alla lista Prima Assegnazione, sarà possibile partecipare ai relativi Bandi, partecipando a un’Assemblea di Prima Assegnazione. Tutte le informazioni sui bandi e sulla data dell’assemblea saranno prontamente comunicate a tutti gli interessati e tramite i canali comunicativi della Cooperativa.

I bandi di Prima Assegnazione hanno cadenza mensile. Il tempo medio di attesa per opzionare un alloggio è di circa un anno.

No, l’assegnazione di box o posti auto è dettata da appositi bandi, pubblicati periodicamente dalla Cooperativa, per accedervi è necessario essere in lista box/posti auto. Per iscriversi in lista è necessario compilare e consegnare presso gli sportelli della Cooperativa il relativo modulo (scarica il modulo).
Sì, dopo due anni di assegnazione è possibile richiedere l’iscrizione alla lista Cambio Alloggi, tramite apposito modulo (scarica il modulo) da consegnare presso gli sportelli della Cooperativa. I bandi di Cambio Alloggi hanno cadenza mensile e diffusi tramite i canali comunicativi della Cooperativa.

SUPPORTO

Se non hai trovato una risposta soddisfacente nelle FAQ, ottieni aiuto immediato
compilando il form di seguito. Nb. Se sei un socio della cooperativa usa i form della pagina soci per contattarci.



    Rimani informato, iscriviti alla nostra newsletter

    (*) Acconsento al trattamento dei miei dati personali per i fini descritti nell’informativa privacy

    NEWSLETTER

    Rimani informato, iscriviti alla nostra newsletter